Seat Leon Cupra: arriva la R da 265 Cv

È la Seat più potente di sempre, grazie al motore a iniezione diretta da 265 Cv. Partendo dalla già valida versione base della Leon Cupra, la versione R si distingue per una serie di dettagli. I cerchi da 19 pollici con rifinitura argento o bianco e i numerosi logo «R», sia fuori che dentro l’abitacolo.

 Migliorata l’elettronica, maggiorata la pressione del turbo, irrigidite le molle. E poi un intercooler dal rendimento più elevato, un baricentro più basso di 7 mm.

 Mentre sulla Leon Cupra i 240 Cv vengono espressi a 5700 giri/minuto, sulla R i 265 Cv si scaricano su strada a 6000 giri/minuto, con un valore di coppia massima che da 300 sale a 350 Nm. Migliorano le prestazioni: la velocità massima passa da 247 a 250 km/h. L’accelerazione da 0 a 100 km/h guadagna due decimi, per 6″2.

Resta invariato, invece, il consumo medio: 8,1 litri per 100 km.

Di serie l’assistenza alle partenze in salita, i fari bi-xeno e i sedili sportivi in Alcantara.

Il prezzo è di 29.900 euro, non proibitivo.

Coniugare la praticità dell’utilitaria all’aggressività della sportiva: questo, in sintesi, lo spirito della nuova Seat Leon Cupra R.

Vincenzo Bonanno

Donne in pole position

Muñecas Rebeldes. Tradotto in italiano «Bambole ribelli».

Intrigante e aggiornato, è nato sotto il segno delle F.

Storie sottaciute, ma anche argomenti piccanti. Tutti rigorosamente rosa. E allora si parla della mercificazione del corpo femminile. Ma anche del suo esatto contrario. «Una donna, per essere libera, non ha bisogno di essere una scostumata». Anche una tranquilla lezione di Storia della Comunicazione può rivelarsi una miniera di perle di saggezza.

E poi costumi e tendenze, gossip e attualità.

Il pensiero corre subito alle relazioni di Vanessa Perroncel con buona parte dei calciatori del Chelsea Football Club. C’è il marito, l’amante, il frequentante, l’amico di letto, e giù a seguire.  

«Lei ha spogliato mezza squadra. Ma è anche mezza squadra che ha spogliato lei. O no?».

Nell’home page di Muñecas Rebeldes pure consigli per l’uso, come un interessante trattato contro le «tenute da abbrutimento». «Pieno inverno, il malanno incombe. Se tosse, febbre, raffreddore e la carovana di virus stagionali vi atterriscono, non avete fatto i conti col peggiore: la sciatteria. Sì, proprio in quei giorni lì. Sì, anche se sei un’incubatrice di germi. Sì, anche se dici “macchissene…”».

Taglio ironico, tono scorrevole e vivace, Muñecas Rebeldes è ormai una tappa obbligata sul web, con tutte le sue mille sfumature e sfaccettature.

E poi ricordate sempre: tra le mani delle donne passano sempre i segreti degli uomini. Tracce di rossetto sul colletto delle camice, bigliettini accartocciati nelle tasche, sms su cellulari distrattamente abbandonati.

Questo blog nasce per opera di coercizione di un Uomo. E se blog dev’essere, che almeno parli di donne. Ribelli, quindi normali.

 Emancipazione o meno, questa è la causa di ogni male. Parliamone su http://claudiacampese.wordpress.com

Uomini e donne non perdetevelo. Difficile farne a meno.